Galletti vuole rottamare il Sistri

test_galli_paper
Posted at ott 03, 2014 | Posted in  rifiuti |

Secondo il ministro dell’Ambiente “la tracciabilita’ dei rifiuti pericolosi e speciali è una priorità  per tutti, ma serve un sistema più moderno dal punto di vista tecnologico”. Il vicepresidente di Confcommercio: “Sospendere da subito l’obbligo del contributo per le imprese dell’autotrasporto”.

Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, ha sottolineato che “la tracciabilità dei rifiuti pericolosi e speciali e’ una priorita’ per tutti, ma Sistri e’ oggi obsoleto e serve un sistema piu’ moderno dal punto di vista tecnologico”. “Da qui a breve – ha ricordato il ministro – rifaremo una gara per avere un sistema di tracciabilita’ molto severo e per gravare il meno possibile sulle imprese. Nessuno ci vieta – ha aggiunto – di verificare se negli altri Paesi esistono buone pratiche da prendere ad esempio”. Positive le reazioni di Confcommercio alle dichiarazioni del ministro: “Confcommercio – sottolinea in una nota il vicepresidente Uggà – auspica che venga emanato quanto prima un provvedimento che garantisca la tracciabilità  dei rifiuti e al tempo stesso l’interoperabilità, senza gravare in oneri e in burocrazia sulle imprese, iniziando da subito a sospendere l’obbligo del contributo per quelle dell’autotrasporto”.

No comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>