Imballaggi del Natale. Come differenziare carta e cartone

P1090587
Posted at dic 26, 2012 | Posted in  ambiente, carta e cartone, Comieco, imballaggi |

Durante le feste i consumi legati ai momenti conviviali aumentano. Regali, pacchi, imballaggi, scontrini… Ecco alcune poche regole per assicurare un riciclo d’eccellenza grazie ad una raccolta differenziata di qualità, soprattutto in occasione delle feste natalizie, grazie ad alcune preziose indicazioni che arrivano dal Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica.

 

 

 

 

Sapevate che si raccoglierebbero circa 120.000 tonnellate di carta e cartone – sufficienti ad evitare la costruzione di un’intera discarica di medie dimensioni - se solo ogni italiano, mediamente, differenziasse correttamente dal resto dei rifiuti  gli imballaggi di regali e confezioni del cibo?

Dove si mettono gli imballaggi dei regali? E quelli del cibo? Ecco alcune poche regole per assicurare un riciclo d’eccellenza grazie ad una raccolta differenziata di qualità, soprattutto in occasione delle Feste! Ecco alcune regole che arrivano da Comieco.

E’ bene innanzitutto sapere che tutti i tovaglioli usati e in generale qualsiasi tipologia di carta o di cartone che contenga residui di cibo o che sia sporca vanno nell’indifferenziata. Le scatole di pasta e riso sono invece un pasto ghiotto per il contenitore della carta!

Gli scontrini del pranzo o del regalo non vanno con la carta da riciclare: sono quasi sempre di carta termica! Lo scontrino è uno dei nemici del riciclo.

Altre indicazioni per riciclare al meglio gli imballaggi in carta e cartone dei regali di Natale li trovate a questo link

No comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>