Riparte il Sistri, ma quante incertezze!

sistri
Posted at ott 01, 2013 | Posted in  ambiente, rifiuti |

Dal 1 Ottobre 2013 parte il sistema informatico che permette di tracciare i trasporti dei rifiuti speciali e porre fine ai traffici illeciti di rifiuti, almeno sulla carta.

Al via dal 1 ottobre in via sperimentale il Sistri, il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti che riguarda gli enti o le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi, inclusi i nuovi produttori di detti rifiuti.

Dopo un lungo tira e molla il ministro dell’ambiente, Andrea Orlando, sembra deciso a far partire una volta per tutte il Sistri, in versione semplificata rispetto a quella iniziale (si applicherà infatti solo ai rifiuti pericolosi) e, per ora, solo per i gestori e smaltitori di rifiuti tra cui c’è chi spera nell’ennesima proroga e chi ormai si rassegna a fare i conti con il nuovo software.

Nei giorni scorsi il presidente di Confindustria Servizi innovativi e Tecnologici, Ennio Lucarelli, e il presidente di Assosoftware, Bonfiglio Mariotti avevano chiesto al ministro Orlando “un periodo di sperimentazione senza sanzioni” e “un intervento urgente per alleggerire le posizioni delle imprese che stanno attivamente collaborando alla messa in funzione del Sistri”.

E’ caos anche sulle sanzioni. Il 2 novembre prossimo e il 4 aprile 2014 partiranno le multe per i soggetti obbligati al sistema Sistri che «si applicano a partire dal giorno successivo alla scadenza del termine di cui all’articolo 12, comma 2 del Dm 17 dicembre 2009». Cioè dal giorno successivo alla fine del “doppio binario” (registri, più formulario, più Sistri).

 

No comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>